Il dibattito sull’obbligatorietà dei vaccini ha inciso sulla scelta della vaccinazione influenzale?

21-11-2018
Quanto può spostare un dibattito durato mesi e costellato anche di fake news relativo l’obbligatorietà dei vaccini, sulla propensione dell’opinione pubblica a ricorrere o meno al vaccino contro l’influenza?
 
Poco stando ai risultati parziali del sondaggio d’opinione in corso su su questo sito.
Alla domanda “Il dibattito sull’obbligatorietà dei vaccini ha inciso sulla scelta della vaccinazione influenzale?” il 92.5% ha risposto che non ha influito sulla decisione di ricorrere alla vaccinazione.
 
Sebbene i sondaggi di opinione di Osservatorio Influenza  esprimano più un umore, è importante rilevare che le persone si siano espresse in questo modo.  Un segnale che l’informazione seria evidence based ha un ruolo determinante nel guidare la scelta dell’opinione pubblica.
 
Come ogni anno, il primo obiettivo da raggiungere è la tutela delle categorie a rischio e in queste settimane, durante le quali le temperature sono in diminuzione, il rischio di entrare a contatto con il virus influenzale aumenta. Fino a dicembre è possibile vaccinarsi facendo richiesta al proprio medico.
Il vaccino è disponibile nelle farmacie.

Le categorie maggiormente a rischio